L’Associazione Ibis per la Sclerosi Laterale Amiotrofica e le Malattie Rare

 

IBIS

Uccello sacro al dio egizio Thot.

Era dotato di singolare sapienza perchè il suo apparire annunciava la crescita del Nilo.

Questo uccello viene nominato da Giobbe (Giobbe 38.36) come uno degli animali in cui si manifesta  maggiormente la potenza divina.


Chi Siamo

L’Associazione Ibis Onlus per la Sclerosi Laterale Amiotrofica e le Malattie Rare - nasce dall'iniziativa di un gruppo di persone della provincia di Bergamo ed è stata legalmente costituita come ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Unità Sociale) il giorno 26 Marzo 1999.

 

La sede si trova a Bergamo in via Borgo Palazzo al numero 130., padiglione 7a.

La storia della nascita dell'Associazione è legata al desiderio di voler rispondere in modo concreto ed efficace ai problemi di persone affette da una malattia rara conosciuta come SLA o anche come Sclerosi Laterale Amiotrofica.

 

L'associazione è a disposizione di tutti coloro che sono coinvolti (pazienti, famigliari, amici, conoscenti e operatori socio-sanitari) nelle problematiche della malattia.

 

Fornisce servizi di utilità sociale, civile e il supporto per le diverse esigenze e si colloca come punto di riferimento territoriale per ogni richiesta d'aiuto e d'informazione. Esclusivamente nell'ambito della provincia di Bergamo.

 

Iscritta al numero 97 della sezione provinciale del registro regionale delle organizzazioni di volontariato.

 

Iscritta al repertorio comunale di Bergamo al numero 83.

 

Iscritta al CVS (Centro servizi del Volontariato).


Come diventare socio IBIS

Per diventare socio Ibis, bisogna essere in possesso della tessera dell’Associazione che ha validità un anno (l’anno solare in corso), previa domanda di ammissione presso la sede che sarà vagliata e validata dal consiglio direttivo.

Il tesseramento costa 20,00 euro.


Per tesserarti o rinnovare la tua tessera puoi in alternativa:


- fare un versamento di 20,00 su C/C postale: n. 85440659

 

- fare un bonifico bancario di 20,00 euro presso:
BANCO POSTA

IBAN: IT29 Q076 0111 1000 0008 5440 659

 

oppure fare un bonifico di 20,00 euro su C/C Bancario nr. 98625:

UBI BANCA 

IBAN: IT24 F031 1111 1010 0000 0098 625

 

L’associazione Ibis in quanto ONLUS può ricevere da Soggetti Offerenti (persone fisiche,enti,società ed altri soggetti titolari di reddito d’impresa) Erogazioni liberali valide per le Agevolazioni Fiscali che dovranno essere corredate da Codice Fiscale.

 

NB: tutti i pazienti che vorranno usufruire dei nostri servizi riceveranno la nostra tessera gratuita


ASSOCIAZIONE IBIS ONLUS per la sclerosi laterale amiotrofica e le malattie rare.
Via Borgo Palazzo, 130, 24125 Bergamo (BG) | Tel: 035.210425 ( segreteria telefonica 24/24)

 

La sede è aperta al pubblico il mercoledì dalle ore 11,00 alle ore 16,30.
www.associazioneibis.it | info@associazioneibis.it | CF. 95107270167


- NEWS -


Tanti progetti
Oltre al progetto Superabile l’Associazione Ibis ha realizzato e realizza molte e diverse attività: 

  • convenzione con ASST - PG23 per il finanziamento delle visite o degli interventi che gli specialisti fanno a domicilio di persone con la SLA
  • convenzione con le Associazioni di trasporto gratuito per le persone con SLA e loro familiari
  • finanzia un programma di fisioterapia specifica e di idroterapia
  • offre supporto psicologico, informazioni su leggi e diritti del malato
  • gestisce un magazzino di materiale sanitario di consumo e ausili, concessi in comodato d'uso a chi ne ha bisogno
  • organizza eventi per raccolte fondi e campagne di sensibilizzazione.

Supporto al Progetto "Un Case Manager per la SLA" della USC Neurologia

La nostra Associazione ha ritenuto opportuno finanziare dal 2014 un progetto dell'ASST-PG23 di Bergamo, che rientra nell'oggetto sociale della nostra Associazione, ed è finalizzato a consentire a pazienti e familiari colpiti da SLA di contare su un Case Manager, il quale, con il suo operato, ha favorito la continuità delle cure nei diversi ambiti assistenziali.

Il progetto nel 2018 è stato implementato e rinominato "Superabile" per la durata di 3 anni.